M'AMA.ART | OIKONOMIA L’ARTE DI VIVERE
3994
post-template-default,single,single-post,postid-3994,single-format-standard,ajax_updown_fade,page_not_loaded,

BLOG

OIKONOMIA L’ARTE DI VIVERE

09 Mar 2014, Posted by M'AMA.ART in DIRITTO E ARTE

Layout 1Il futuro deve essere basato sulla capacità di reinventare l’arte di vivere, a partire dal rispetto per la terra, dall’equilibrio dell’ecosistema, dalla biodiversità, dalle fonti rinnovabili, dalla diffusione della nuova economia sostenibile, dalla qualità della vita. A questi temi è dedicato il secondo volume della collana “JUS” dopo quello intitolato Alimentazione, la Sfida del Nuovo Millennio, strettamente connesso, per evidenti motivi, alla tematica della terra, del cibo, del clima, della povertà. Una sfida, quella dell’Alimentazione, direttamente legata e quella dei cambiamenti climatici, più veloci del previsto, e alla conseguente, progressiva e implacabile distruzione dell’ecosistema.
Oggi la Natura impiega 18 mesi per rigenerare le risorse che l’umanità consuma in 12. Viviamo accumulando debiti ambientali sempre più grandi e con questo ritmo, nel 2030, per nutrire e tenere in vita la popolazione mondiale serviranno due pianeti, non uno. In questo campo non può esistere un piano B, dice Jeremy Rifkin, perché non abbiamo a disposizione un pianeta B. Di fronte a questa prospettiva cosa fanno i responsabili dei governi dei cinque continenti? Nel 1992, al Summit sulla Terra di Rio de Janeiro furono firmati da 178 Paesi due accordi internazionali: la Convenzione sulla diversità biologica e la Convenzione sui cambiamenti climatici. La biodiversità e il clima sono interconnessi nel causare problemi per l’ambiente e vanno considerati assieme nel cercare soluzioni.

Sorry, the comment form is closed at this time.